Requisiti per l'autorizzazione

Autorizzazione all'esercizio delle attività sanitarie

I requisiti minimi, necessari per l’esercizio delle attività sanitarie, si distinguono in requisiti generali e requisiti specifici. 

I requisiti generali mirano ad assicurare la buona gestione e la sicurezza delle strutture che erogano prestazioni sanitarie.

I requisiti generali autorizzativi applicabili alla maggior parte delle tipologie di strutture sanitarie sono quelli adottati con la DGR 327/2004 (Allegato 1).

Sono stati oggetto di deliberazioni successive i requisiti autorizzativi (generali, ma anche specifici) relativi alle seguenti tipologie di attività:

  • Studi odontoiatrici  (DGR 2520/2004)
  • Stabilimenti termali (DGR 218/2005)

 

I requisiti specifici si riferiscono ad aspetti di natura strutturale e impiantistica (relativi alla sede fisica di espletamento dell’attività), di natura tecnologica (relativi alla dotazione delle attrezzature necessarie) e requisiti di carattere organizzativo (riguardanti, prevalentemente, la quantità e qualità del personale necessario).

Si differenziano per tipologia di strutture e/o funzioni sotto elencate:

  • Ambulatorio chirurgico (DGR 327/2004)
  • Ambulatorio endoscopico (DGR 327/2004)
  • Ambulatorio medico (DGR 327/2004)
  • Ambulatorio odontoiatrico (DGR 327/2004)
  • Anatomia patologica (DGR 327/2004)
  • Area di degenza (DGR 327/2004)
  • Blocco operatorio (DGR 327/2004)
  • Centrale di sterilizzazione (DGR 327/2004)
  • Centri ambulatoriali di medicina fisica e riabilitazione (DGR 327/2004)
  • Strutture residenziali per la gestione delle crisi e la rivalutazione diagnostica (DGR 26/2005)
  • Centro di salute mentale (DGR 327/2004)
  • Centro dialisi (DGR 327/2004)
  • Centro diurno psichiatrico (DGR 327/2004)
  • Comunità pedagogico/terapeutica semiresidenziale per tossicodipendenti (DGR 26/2005)
  • Comunità pedagogico/terapeutica residenziale per tossicodipendenti (DGR 26/2005)
  • Consultorio familiare (DGR 327/2004)
  • Day hospital (DGR 327/2004)
  • Day hospital psichiatrico (DGR 327/2004)
  • Day surgery (DGR 327/2004)
  • Diagnostica per immagini (DGR 327/2004)
  • Hospice (DGR 327/2004)
  • Laboratorio analisi (DGR 327/2004)
  • Medicina nucleare e attività di terapia radiometabolica (DGR 327/2004)
  • Poliambulatorio (DGR 327/2004)
  • Presidi ambulatoriali di medicina fisica e riabilitazione (DGR 327/2004)
  • Pronto soccorso (DGR 327/2004)
  • Punto nascita - Blocco parto in strutture di ricovero (DGR 327/2004)
  • Punto prelievo (DGR 327/2004)
  • Radioterapia (DGR 327/2004)
  • Residenza sanitaria psichiatrica (DGR 327/2004)
  • Rianimazione e terapia intensiva (DGR 327/2004)
  • SerT (DGR 26/2005)
  • Servizi e Centri di medicina trasfusionale (DGR 327/2004)
  • Servizio farmaceutico (DGR 327/2004)
  • Servizio mortuario (DGR 327/2004)
  • Struttura per persone dipendenti da sostanze d'abuso con figli minori (o donne in gravidanza) (DGR 26/2005)
  • Struttura residenziale per persone dipendenti da sostanze d'abuso affette da patologie psichiatriche (DGR 26/2005)
  • Studi odontoiatrici (DGR 2520/2004)
  • Terapia intensiva neonatale (DGR 327/2004)
  • Unità o Punti fissi di raccolta sangue (DGR 327/2004)

 

Con l’allegato 1 alla DGR 327/2004 si è provveduto all’approvazione di un Glossario riguardante la definizione delle principali tipologie di strutture e/o funzioni.  

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 15/02/2013 — ultima modifica 31/01/2017

Agenzia sanitaria e sociale regionale - Regione Emilia-Romagna

Viale Aldo Moro 21, 40127 Bologna, Italia - tel. +39 051 5277450 - 7451 - fax +39 051 5277049

asrdirgen@regione.emilia-romagna.it, asrdirgen@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali