Medicine non convenzionali

Le iniziative sulle medicine non convenzionali (MNC) della Regione Emilia-Romagna si ispirano a principi fondamentali:

  • promuovere la salute e garantire una sempre migliore assistenza sanitaria a tutti i cittadini, adeguata alle esigenze di ognuno e appropriata secondo le conoscenze disponibili. Per questo motivo il Servizio sanitario regionale è impegnato a sviluppare studi e valutazioni delle innovazioni tecnologiche e organizzative.
    Il valore fondamentale è un’idea di assistenza sanitaria fondata su prove di efficacia supportate da dati scientifici, anche nella prospettiva di integrare approcci diagnostici e terapeutici propri delle MNC;
  • garantire i cittadini dai possibili rischi per la salute associati a un uso non appropriato delle MNC.
    Le MNC non possono essere considerate prive di rischio per il solo fatto di avere una lunga storia o di ispirarsi a una dimensione "naturale". Inoltre, va sempre tenuta presente la preparazione professionale specifica degli operatori che praticano le MNC.
    In assenza, a tutt’oggi, di una legislazione nazionale, le iniziative della Regione nel campo delle MNC devono essere sviluppate sotto forma di sperimentazioni atte a promuoverne la conoscenza, la valutazione e l’integrazione nel Servizio sanitario regionale;
  • mettere i cittadini nelle condizioni di partecipare consapevolmente alle scelte sulle soluzioni assistenziali più appropriate, diffondendo le informazioni derivate dalla ricerca scientifica.

L'attenzione della Regione Emilia-Romagna al tema delle MNC porta nel 2004 alla costituzione dell'Osservatorio regionale per le medicine non convenzionali (OMNCER) che negli anni ha sostenuto la realizzazione di programmi sperimentali con l'obiettivo di studiare l’efficacia, la sicurezza e la possibilità di integrazione delle medicine non convenzionali nel Servizio sanitario regionale.

L'Agenzia sanitaria e sociale regionale svolge attività di coordinamento, di segreteria tecnico-scientifica e organizzativa alle attività dell'OMNCER. Inoltre offre supporto metodologico ai progetti di ricerca sviluppati nell’ambito dei finanziamenti regionali dedicati all’integrazione delle MNC nel SSR.

Per approfondire, estratto dal Piano triennale

     

Documenti e pubblicazioni | Eventi e segnalazioni | Normativa

 


Attività

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 31/07/2013 — ultima modifica 19/01/2017

Agenzia sanitaria e sociale regionale - Regione Emilia-Romagna

Viale Aldo Moro 21, 40127 Bologna, Italia - tel. +39 051 5277450 - 7451 - fax +39 051 5277049

asrdirgen@regione.emilia-romagna.it, asrdirgen@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali