Antibiotici. È un peccato usarli male

In occasione della Giornata europea degli antibiotici 2014, parte la nuova campagna della Regione Emilia-Romagna sull’uso responsabile di questi farmaci

“Antibiotici. È un peccato usarli male. Efficaci se necessari, dannosi se ne abusi”. È lo slogan della nuova campagna informativa per l'uso corretto e appropriato di questi farmaci, presentata in occasione della “Giornata europea degli antibiotici” il 18 novembre scorso.

L'uso eccessivo di antibiotici rende i microbi resistenti e riduce, nel tempo, l'efficacia di questi farmaci. Se si usano inutilmente potrebbero non funzionare più in caso di reale necessità. L’invito rivolto ai cittadini è di lasciare dunque che sia il medico a decidere se gli antibiotici servono oppure no.

Il fenomeno della resistenza agli antibiotici è uno dei maggiori problemi di salute pubblica, guidato in larga parte da un uso non corretto di questi farmaci: negli ultimi anni si è assistito a un aumento di batteri multi-resistenti, cioè resistenti a più classi di antibiotici. Nonostante la situazione sia preoccupante, è importante sottolineare che in Emilia-Romagna si sta verificando un’inversione di tendenza: i dati del sistema regionale di sorveglianza delle antibioticoresistenze, mostrano che nel 2013 si è registrata una lieve riduzione delle resistenze batteriche. Questo grazie anche alle attività messe in campo negli ultimi anni in ambito regionale per favorire il controllo delle infezioni e l’uso responsabile di antibiotici. Attività a cui quest’anno si affianca questa nuova campagna informativa, realizzata con la collaborazione dell’Agenzia sanitaria e sociale regionale.

I materiali della campagna includono: una brochure che verrà distribuita negli studi dei medici di medicina generale e una per gli studi dei pediatri di libera scelta, locandine che verranno affisse in diversi punti delle Aziende sanitarie e un video informativo diffuso nelle sale d’attesa e sui canali YouTube delle Aziende sanitarie e della Regione.

Inoltre si è pensato di raggiungere anche i bambini, con un messaggio chiaro sull’importanza dell’igiene delle mani per prevenire la trasmissione delle infezioni veicolato attraverso la locandina “Battimani a chi si lava le mani”: questa verrà distribuita nelle scuole dell’infanzia e primarie ed è pensata proprio per essere affissa nei bagni delle scuole per ricordare “come” e “quando” è utile lavarsi le mani.

A disposizione delle scuole inoltre si segnala la web-app E-Bugs (www.e-bug.eu) la cui realizzazione è stata finanziata a livello europeo dal Direttorato Generale per la Salute e i Consumatori (DG SANCO), dall’ECDC (European centre for disease prevention and control) e dalla Health Protection Agency (HPA) del Regno Unito. La versione in italiano è a cura dell’Istituto Superiore di Sanità. E-Bugs è uno strumento on line interattivo, che si rivolge ai bambini e agli insegnanti delle scuole primarie e secondarie inferiori, proponendo giochi, quiz e schede di approfondimento sul tema della prevenzione delle infezioni.

 

I materiali della campagna 2014

 

Per saperne di più

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/11/2014 — ultima modifica 20/01/2017

Agenzia sanitaria e sociale regionale - Regione Emilia-Romagna

Viale Aldo Moro 21, 40127 Bologna, Italia - tel. +39 051 5277450 - 7451 - fax +39 051 5277049

asrdirgen@regione.emilia-romagna.it, asrdirgen@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali