L’ASSR ai convegni HTAi e INAHTA

Ricercatori ASSR al 14° Convegno annuale della Health Technology Assessment International e al Congresso dell'International Network of Agencies for Health Technology Assessment
L’ASSR ai convegni HTAi e INAHTA

HTAi - INAHTA

L'Agenzia sanitaria sociale regionale dell’Emilia-Romagna ha preso parte ai lavori di due importanti network internazionali di health technology assessment (HTA) che si sono tenuti a Roma tra il 17 e il 22 giugno: il 14° convegno annuale Health Technology Assessment International (HTAi) dal titolo “Verso un ecosistema di HTA: dalle necessità locali alle opportunità globali" e il congresso dell'International Network of Agencies for Health Technology Assessment dedicato al rafforzamento delle agenzie di HTA.

Il 14° incontro HTAi ha raccolto diverse esperienze di HTA, ne ha messo in luce i punti di forza, il potenziale ma anche le criticità, allo scopo di promuovere non solo la collaborazione nell’health technology assessment (HTA), ma anche l'integrazione tra HTA e sistemi regolatori a livello globale. I professionisti dell’Agenzia hanno contribuito con due presentazioni orali - “How to identify technologies eligible for HTA: a bottom-up approach” e “Optical coherence tomography to guide PCI: a rapid assessment” – e un poster. 

In “How to identify technologies eligible for HTA: a bottom-up approach” [1] Susanna Maltoni ha presentato la metodologia seguita in Regione Emilia-Romagna per la messa a punto di uno strumento utile a identificare - tra tutte le tecnologie sanitarie richieste dai professionisti del SSR - quelle eleggibili a una valutazione HTA regionale. Lo strumento – elaborato con la partecipazione di due gruppi di lavoro regionali composti da decisori e clinici – si compone di 32 elementi che devono essere presi in considerazione per decidere se la tecnologia debba avvalersi o meno di una valutazione più approfondita mediante metodologia HTA.

Mentre in “Optical Coherence Tomography To Guide PCI: A Rapid Assessment” [2] Antonella Negro ha presentato i risultati di una valutazione richiesta dalla Commissione Regionale Dispositivi Medici (CRDM) sulla tomografia a coerenza ottica per guidare gli interventi di angioplastica coronarica. I risultati della valutazione sono rassicuranti dal punto di vista della sicurezza della tecnologia, ma ancora incerti relativamente alla sua efficacia. 

Infine, il poster “Challenges of rapid reviews in HTA: case study from an Italian Region” ha evidenziato come - sulla base di una checklist sviluppata da Kaltenthaler e colleghi [3] per guidare le revisioni rapide della letteratura scientifica – siano stati rilevati i punti di debolezza del metodo utilizzato in ASSR per le ultime valutazioni rapide prodotte, in particolare quella sulla tomografia a coerenza ottica. Alla luce di tali risultati è stata elaborata una nuova metodologia per superare le criticità identificate e che verrà adottata per le prossime valutazioni. 

Questi lavori si inseriscono nel processo di evoluzione dell’HTA, non a caso quest’anno HTAi ha dedicato l’evento annuale a questo tema.

Nell’ultimo decennio infatti l'HTA si è evoluto verso una rete maggiormente integrata, un “ecosistema” in cui i bisogni locali possono essere affrontati sia attraverso l’utilizzo di dati locali, sia di quelli globali. In particolare, il nuovo ecosistema è caratterizzato da nuove e vecchie forme di cooperazione e integrazione tra produttori e utilizzatori di valutazioni HTA che vanno ben oltre la storica collaborazione globale proposta nel 1993 dall’International Network of Agencies for Health Technology Assessment (INAHTA). Sono esempio di collaborazioni maggiormente integrate quelle realizzate dallo European Network of Health Technology Assessment (EUnetHTA), l’Health Technology Assessment Network of the Americas (RedETSA) e, in Asia, l’HTAsiaLink

Al termine dell'evento HTAi si è tenuto il congresso annuale INAHTA, la rete mondiale di agenzie di HTA di cui l’Agenzia sanitaria e sociale regionale è membro con altre 49 agenzie da tutto il mondo. Durante il congresso è stato presentato e discusso il nuovo Piano Strategico 2017-2020 e nella sessione dedicata alla relazione tra le agenzie di HTA e Luciana Ballini ha illustrato l’esperienza della ASSR degli ultimi 10 anni.

 

Programmi

 

Presentazioni ASSR

  

Per approfondire

 

crediti immagine: freepik

Azioni sul documento
Pubblicato il 27/06/2017 — ultima modifica 07/07/2017

Agenzia sanitaria e sociale regionale - Regione Emilia-Romagna

Viale Aldo Moro 21, 40127 Bologna, Italia - tel. +39 051 5277450 - 7451 - fax +39 051 5277049

asrdirgen@regione.emilia-romagna.it, asrdirgen@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali