Infezioni in terapia intensiva

I pazienti ricoverati in Unità di terapia intensiva hanno un rischio di contrarre una o più infezioni correlate all’assistenza da 5 a 10 volte superiore rispetto ai pazienti ricoverati in altri reparti ospedalieri, per fattori di rischio sia intrinseci (ad esempio immunodepressione), sia estrinseci (ad esempio per esposizione a procedure invasive).

Numerosi studi hanno dimostrato la riduzione della frequenza di infezioni in terapia intensiva dopo l’attivazione di sistemi di sorveglianza delle infezioni, unitamente a interventi mirati a migliorare le misure di controllo adottate.

L’Agenzia sanitaria e sociale regionale ha predisposto un sistema di sorveglianza regionale delle infezioni in terapia intensiva (SITIER) e coordina il sistema di sorveglianza SITIN (Sorveglianza delle infezioni in terapia intensiva), finanziato dal Centro per la prevenzione e controllo delle malattie del Ministero della salute italiano, al quale afferiscono i dati dei network esistenti (GiViTI, SPIN-UTI, sistema regionale RER).

Il progetto SITIN ha la finalità di:

  • integrare in un archivio nazionale i dati epidemiologici sulla sorveglianza delle infezioni in terapia intensiva rilevati dai diversi network già esistenti;
  • trasmettere i dati a livello europeo (ECDC).

 

Documenti e pubblicazioni

Protocolli e altri documenti del Sistema di sorveglianza nazionale (SITIN)

 

Attività regionali

 

Consulta anche

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 15/02/2013 — ultima modifica 09/10/2018

Agenzia sanitaria e sociale regionale - Regione Emilia-Romagna

Viale Aldo Moro 21, 40127 Bologna, Italia - tel. +39 051 5277450 - 7451 - fax +39 051 5277049

asrdirgen@regione.emilia-romagna.it, asrdirgen@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali