Infezioni nelle strutture residenziali per anziani

Con l’incremento dell’età media della popolazione, è aumentato il numero di anziani non autosufficienti assistiti in strutture residenziali dedicate.

Gli anziani sono particolarmente suscettibili alle infezioni e questo rischio aumenta nella popolazione di anziani istituzionalizzati; inoltre i ricoveri frequenti in ospedali per acuti possono essere causa di infezioni sostenute da microrganismi antibioticoresistenti, che possono essere successivamente importati nelle strutture residenziali.

La frequenza di infezioni può essere contenuta monitorando la frequenza di infezioni, adottando misure di prevenzione e controllo specifiche e promuovendo l’uso responsabile degli antibiotici.

È quindi essenziale la periodica realizzazione di studi per sorvegliare le infezioni che si verificano in questi contesti.

Il secondo studio di prevalenza (Progetto HALT2) nelle strutture residenziali è stato realizzato in Emilia-Romagna nel 2013, implementando il protocollo proposto dallo European Center for Disease Control. Il terzo studio di prevalenza (Progetto HALT3) è stato condotto in Regione nel periodo maggio–giugno 2017.

 

Documenti e pubblicazioni

 

Consulta anche

Azioni sul documento
Pubblicato il 01/10/2016 — ultima modifica 17/09/2018

Agenzia sanitaria e sociale regionale - Regione Emilia-Romagna

Viale Aldo Moro 21, 40127 Bologna, Italia - tel. +39 051 5277450 - 7451 - fax +39 051 5277049

asrdirgen@regione.emilia-romagna.it, asrdirgen@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali