Seguici su

Ricerca finalizzata 2016: Emilia-Romagna, prima Regione per progetti finanziati

Approvata la graduatoria finale: ai ricercatori emiliano-romagnoli circa 14 milioni di Euro per fare ricerca biomedica e clinico-assistenziale

Il Ministero della salute ha concluso l’iter di valutazione dei progetti del Bando di ricerca finalizzata 2016 e ha pubblicato la graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento.

La Regione Emilia-Romagna si colloca al primo posto tra le Regioni italiane con 18 progetti finanziati e 1 progetto co-finanziato per un totale di circa 7 milioni di Euro. Dodici progetti rientrano nella categoria Progetti ordinari di ricerca finalizzata, cinque in “Giovani ricercatori”, uno in “Progetti estero” e uno in “Programmi di rete”.

Se si aggiungono i 16 progetti finanziati agli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS), l’intero “sistema” Emilia-Romagna può contare su un totale di 35 progetti per oltre 14 milioni di Euro. 

I ricercatori emiliano-romagnoli che lavoreranno allo sviluppo dei progetti afferiscono alle Aziende ospedaliero-universitarie di Bologna, Modena, Ferrara, Parma, all’Azienda USL di Modena e agli IRCCS Istituto ortopedico Rizzoli e Istituto delle Scienze neurologiche di Bologna, Istituto scientifico romagnolo per lo studio e la cura dei tumori di Meldola (FC) e Istituto in tecnologie avanzate e modelli assistenziali in oncologia di Reggio Emilia.

Di questi 35 progetti, 16 sono iniziative di ricerca biomedica innovativa, quindi legata all’acquisizione di nuove conoscenze (theory enhancing). I restanti 19 progetti rientrano invece nella categoria change promoting, ossia di ricerca clinico-assistenziale. 

Per questo Bando il Ministero della salute aveva messo a disposizione più di 135 milioni di Euro, di cui oltre 54 destinati a progetti ideati da giovani ricercatori. L’ammontare complessivo finanzierà in tutto il Paese 322 dei 1.569 progetti presentati per questa edizione. 

È attesa a breve l’uscita del nuovo Bando. Come avvenuto nel recente passato, anche la nuova edizione ribadirà un vincolo alla presentazione dei progetti di ricerca: “i ricercatori – che risultano essere principal investigator di Progetti di ricerca/programmi di rete finanziati nell’ambito degli ultimi due bandi di ricerca (anni 2016 e 2013) dal Ministero della salute - non possono presentare progetti in qualità di principal investigator, di principal investigator di work package e di principal investigator del work package 1; possono partecipare in qualità di ricercatori collaboratori”.

 

Link utili 

Azioni sul documento

pubblicato il 2017/12/14 18:35:00 GMT+2 ultima modifica 2018-04-11T18:13:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina