Progetto HALT

Progetto finanziato dall'European Center for Disease Control and Prevention (ECDC) "Healthcare associated infections and antimicrobial use in European long-term care facilities"

Lo European Center for Disease Control (ECDC) promuove il progetto HALT (Healthcare associated infections and antimicrobial use in European long-term care facilities), sviluppato e coordinato da Scientific Institute of Public Health di Bruxelles e Agenzia sanitaria e sociale regionale dell'Emilia-Romagna.

L’obiettivo è la promozione del controllo delle infezioni correlate all’assistenza, la promozione dell’uso appropriato degli antibiotici e il contrasto alla diffusione dei microrganismi antibioticoresistenti nelle strutture sociosanitarie nell’Unione europea.

Il progetto prevede:

  • la creazione di una rete di referenti per ciascuno Stato membro dell’Unione europea, Paesi candidati all'ingresso nella UE, Norvegia, Islanda e Liechtenstein;
  • la revisione (adattamento e semplificazione ove possibile) della metodologia europea per condurre studi ripetuti di prevalenza delle infezioni correlate all’assistenza e dell’uso di antibiotici nelle strutture residenziali per anziani (HALT project);
  • la proposta di definizioni di infezione nelle long-term care facilities (LTCFs) standardizzate e condivise dai vari Paesi;
  • la definizione di un protocollo per la validazione sul campo dei dati raccolti durante gli studi ripetuti di prevalenza a livello europeo;
  • il miglioramento della qualità dei dati rilevati (controlli nel software, feedback sulla qualità dei dati, pacchetto formativo);
  • l'organizzazione periodica di studi di prevalenza europea su infezioni e uso di antibiotici nelle long-term care facilities.

Nel biennio 2016-2017 è promossa una nuova edizione del Progetto HALT, giunto alla terza edizione dopo quelle del 2010 e 2013, durante la quale verrà condotto un nuovo studio europeo di prevalenza delle infezioni e dell’uso di antibiotici nelle strutture resi­denziali sociosanitarie per anziani.

La Regione Emilia-Romagna svolge un ruolo di sviluppo e promozione a livello europeo, mentre l’Università di Torino – Regione Piemonte coordina la rilevazione delle strutture italiane.

 

Documenti e pubblicazioni

 

Consulta anche

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 15/02/2013 — ultima modifica 17/09/2018

Agenzia sanitaria e sociale regionale - Regione Emilia-Romagna

Viale Aldo Moro 21, 40127 Bologna, Italia - tel. +39 051 5277450 - 7451 - fax +39 051 5277049

asrdirgen@regione.emilia-romagna.it, asrdirgen@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali