Dossier n. 264/2018 - Profili di assistenza e costi del diabete in Emilia-Romagna. Analisi empirica attraverso dati amministrativi 2010-2016

Dossier n. 264/2018 - Profili di assistenza e costi del diabete in Emilia-Romagna. Analisi empirica attraverso dati amministrativi 2010-2016

La gestione del diabete rappresenta un problema sanitario di grande rilevanza, sia per gli aspetti di carattere clinico-epidemiologico legati alla diffusione della malattia e all’importanza delle sue complicanze, sia per l’impatto sui servizi in termini di qualità dei percorsi assistenziali e di entità di risorse dedicate. L’utilizzo delle fonti informative amministrative rappresenta un valido strumento per produrre valutazioni epidemiologiche e di monitoraggio del percorso assistenziale del diabete. In questi anni la Regione Emilia-Romagna ha sviluppato un sistema di tracciabilità informatica degli assistiti sulla base dell’integrazione di differenti fonti di dati, che consente di mappare negli anni il processo, gli esiti e le risorse impiegate per l’assistenza sanitaria.

Oggetto di analisi è l’impatto della malattia diabetica nella popolazione adulta dell’Emilia-Romagna dal 2010 al 2016, attraverso l’integrazione delle banche dati dei ricoveri ospedalieri, della farmaceutica territoriale, delle prestazioni di specialistica ambulatoriale, delle esenzioni per patologia e dell’archivio di mortalità.

Nel corso degli anni si è assistito a un lieve incremento del tasso standardizzato di prevalenza dei soggetti diabetici e a una riduzione del tasso di mortalità, di coma diabetico, di cardiopatia ischemica acuta e cronica, di ictus, di complicanze oculari, di interventi di rivascolarizzazione periferica e amputazione e di procedure di dialisi. Il tasso standardizzato di ricovero per qualsiasi causa si è ridotto e sono aumentati i tassi di esecuzione di alcune prestazioni di specialistica ambulatoriale quali l’emoglobina glicata, la microalbuminuria e l’esame completo delle urine. La spesa media complessiva per assistito si è ridotta, in particolare quella dell’assistenza ospedaliera, mentre è lievemente aumentata la spesa per utilizzatore, ossia per paziente che effettivamente usufruisce di assistenza in termini di farmaci, visite specialistiche e ricoveri; in termini assoluti, la spesa sanitaria totale e per farmaci e assistenza specialistica è aumentata, mentre è diminuita quella per i ricoveri.

Si ritiene che le linee di indirizzo per la gestione del diabete mellito emanate dal 2003 ad oggi, l’implementazione del modello assistenziale di gestione integrata, il monitoraggio dell’assistenza fornita abbiano contribuito a realizzare significativi miglioramenti negli esiti dei pazienti con diabete senza sostanziali incrementi di spesa. Allo stesso tempo, alcuni ambiti sono ancora migliorabili, come ad esempio l’aderenza all’esecuzione di alcuni esami di follow up raccomandati e la riduzione della variabilità aziendale. Il processo di riorganizzazione delle cure primarie in atto, lo sviluppo delle Case della salute e degli Ospedali di comunità potranno sicuramente aumentare i volumi di presa in carico e garantire una assistenza di qualità ai pazienti con diabete. 

 

Autore/Autori: Nobilio L, Leucci AC, Ugolini C, Avaldi V, Berti E, Moro ML.

Data: 15/6/2018

Tipologia: rapporti, linee guida, documenti tecnici

Lingua: Italiano

Scarica la pubblicazione (PDF, 1.88 MB)

Azioni sul documento
Pubblicato il 26/06/2018 — ultima modifica 25/07/2018
< archiviato sotto: >

Agenzia sanitaria e sociale regionale - Regione Emilia-Romagna

Viale Aldo Moro 21, 40127 Bologna, Italia - tel. +39 051 5277450 - 7451 - fax +39 051 5277049

asrdirgen@regione.emilia-romagna.it, asrdirgen@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali