Seguici su

Dolore neuropatico persistente. Farmaci disponibili e prove scientifiche

Pacchetto informativo sui farmaci n. 2/2010

22010.jpgIl dolore neuropatico può essere causato da lesioni o disfunzioni primarie dei sistemi preposti alla percezione/trasmissione della sensazione dolorosa; tali lesioni sono provocate da malattie che colpiscono il sistema nervoso centrale o periferico.

Per dolore neuropatico cronico o persistente (DNP) si intende un dolore continuo presente da oltre 3 mesi. Trattare il DNP è difficile, data la varietà di eziologie, meccanismi causali, e sintomi che lo caratterizzano, e per il suo impatto su diverse dimensioni di salute. I farmaci disponibili sono numerosi, caratterizzati da diversi meccanismi d'azione, diversi livelli di potenziale efficacia e tollerabilità.

Lo scopo di questo pacchetto informativo è fornire gli elementi per una riflessione critica sui trattamenti farmacologici più efficaci e sicuri per il DNP attraverso il confronto tra linee guida internazionali e l'analisi delle principali evidenze disponibili.

Le forme di DNP più comuni nella pratica clinica sono:

  • la polineuropatia diabetica. Il diabete ha una prevalenza del 5% circa nella popolazione generale; la polineuropatia compare in circa il 40% dei diabetici, il 10-20 % dei quali accusa dolore cronico. La genesi è complessa, sia dismetabolica sia vasculopatica;
  • la nevralgia post-erpetica. In Italia l'herpes zoster ha una incidenza di 6,3 casi/1000  persone/anno tra gli individui immunocompetenti. La nevralgia post-erpetica è una complicanza la cui frequenza aumenta con l'età: dopo un episodio di herpes zoster colpisce circa il 70% dei pazienti di oltre 70 anni, mentre è rara nei bambini.
  • la nevralgia trigeminale. La forma idiopatica è la più comune, con una prevalenza di 10-20 casi/100.000 nella popolazione generale. Si può associare alla sclerosi multipla con una prevalenza del 6,3%.

Questo pacchetto NON si occupa di:

  • dolore neuropatico nel bambino;
  • forme poco comuni di dolore neuropatico (sindrome dell'arto fantasma, dolore post-ictus, dolore da poli-neuropatia HIV-relata, neuropatie periferiche dolorose non comuni, ecc). Altre forme di dolore persistente NON neuropatico (mal di schiena, sindrome fibromialgica, dolore osteo-articolare) vengono trattate nel pacchetto informativo sui farmaci n. 1/2010.

 

Autore/Autori: CeVEAS

Data: 1/10/2010

 

Scarica la pubblicazione (pdf, 306.21 KB)

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina