Seguici su

Dossier n. 193/2010 - Il mobbing tra istanze individuali e di gruppo. Analisi di un’organizzazione aziendale attraverso la tecnica del focus group

Descrizione/Abstract:

Negli ultimi anni è in forte aumento l’attenzione di media, sindacati e mondo politico al mobbing, inteso come forma di violenza morale o psichica attuato dal datore di lavoro o da altri dipendenti nei confronti di un lavoratore. Sempre più spesso si sente infatti parlare di episodi vessatori o di situazioni mobbizzanti che determinano conseguenze negative rilevanti sui professionisti che ne sono coinvolti e sul clima interno all’organizzazione. Questo è il motivo per cui numerose iniziative, anche di carattere normativo, ribadiscono l’importanza di porre attenzione agli aspetti di benessere sul lavoro e alla loro influenza sulla qualità dei servizi erogati ai cittadini.

Questo rapporto presenta i risultati dell’indagine dal titolo “Influenza dei professionisti sul benessere dell’organizzazione”, realizzata presso un’Azienda USL della regione dall’Agenzia sanitaria e sociale dell’Emilia-Romagna tra la fine del 2006 e la prima metà del 2007, su richiesta e in collaborazione con il Comitato paritetico sul mobbing e l’Unità operativa Sviluppo del capitale umano della stessa Azienda USL.

La premessa da cui prende avvio l’indagine è che la lettura del mobbing, come espressione di dinamiche interpersonali, non può limitarsi a rilevare l’evento in quanto tale, ma deve cogliere lo spaccato contestuale-organizzativo entro cui tale evento si manifesta, prende forma, si struttura.

A partire da questa considerazione, l’idea è stata quella di cogliere l’opinione dei lavoratori relativamente al fenomeno del mobbing e, più in generale, del malessere lavorativo, attraverso focus group (n. 10) realizzati nel periodo tra novembre 2006 e aprile 2007, che hanno coinvolto complessivamente 63 lavoratori di diverse professionalità e dirigenti dell’Azienda.

In particolare, l’indagine si è focalizzata sui seguenti aspetti:

  • verificare la percezione del benessere/malessere nei professionisti dell’Azienda;
  • indagare gli assunti valoriali che sorreggono le relazioni professionali;
  • raccogliere elementi relativi alla conoscenza, percezione, consistenza e caratteristiche del fenomeno del mobbing;
  • verificare le ipotesi circa i fattori favorenti l’insorgenza del fenomeno al fine di formulare proposte di intervento.

Il rapporto si compone di quattro parti.

Nella prima parte si presentano le informazioni emerse relativamente a:

  • malessere lavorativo:
    - gli ingredienti del malessere;
    - le “mappe di malessere” e cioè i contesti organizzativi in cui i partecipanti hanno affermato di percepire malessere;
  • benessere lavorativo:
    - le parole con cui i partecipanti hanno espresso la loro idea di benessere;
  • valori dell’organizzazione:
    - le metafore che rappresentano i valori dell’organizzazione.

Nella seconda parte si considerano le informazioni emerse sul mobbing e precisamente:

  • gli ingredienti del mobbing;
  • l’identikit su mobbizzato e mobber.

La terza parte si concentra su un’analisi dei gruppi di discussione a livello di logiche e dinamiche sviluppatesi durante i vari incontri e le discussioni.

Nella quarta parte, si propone l’analisi sul tema del &ldqo;cambiamento” quale chiave di lettura trasversale di mobbing e malessere.

 

Data di pubblicazione:
01/09/2010
Tipo di pubblicazione:
rapporti, linee guida, documenti tecnici
Scarica la pubblicazione:
download (PDF, 0.75 MB)

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina