Seguici su

Dossier n. 249/2015 - Teatralmente. Una valutazione d’esito applicata al Progetto regionale “Teatro e salute mentale”

Descrizione/Abstract:

Questo Dossier rappresenta un documento conclusivo delle prime esperienze di valutazione legate al Progetto “Teatro e salute mentale”, promosso dall’Assessorato Politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna, gestito e coordinato dai Dipartimenti di salute mentale e dipendenze patologiche delle Aziende USL di Bologna, Reggio Emilia, Ferrara, Piacenza, Forlì, Modena, Parma, Rimini, Imola, Cesena, in stretta collaborazione con l’Istituzione Gian Franco Minguzzi della Città metropolitana di Bologna.

Gli studi di valutazione hanno adottato un’ottica di tipo multiassiale, multidimensionale e longitudinale al fine di indagare variabili di fondamentale importanza per la misurazione dell’esito, nonché di fornire un’occasione di riflessione critica sul lavoro che viene quotidianamente svolto all’interno dei Servizi di salute mentale.

Il volume si compone di cinque Capitoli.

La prima parte (Capitoli 1 e 2) è dedicata a un inquadramento delle premesse teoriche e degli obiettivi del progetto. L’utilizzo dell’attività teatrale è presentato come strumento significativo per la promozione del benessere individuale/sociale nella prevenzione e nel trattamento della sofferenza psichica; viene inoltre sinteticamente delineato il quadro delle attività messe in campo dal Progetto regionale “Teatro e salute mentale” nel corso di questi anni. Tale inquadramento si riflette poi nella necessità di elaborare e sperimentare strumenti per verificare l’efficacia delle suddette attività. Nel contempo questi strumenti devono però essere orientati anche a conoscere l’opinione di tutti gli attori coinvolti nel processo di cura, per individuare le strade da intraprendere nel futuro e migliorare la qualità dell’assistenza erogata dai Servizi.

La seconda parte (Capitolo 3) si focalizza sul primo studio pilota di valutazione del Progetto “Teatro e salute mentale”, rivolto a quattro Dipartimenti di salute mentale della Regione (Aziende USL di Modena, Imola, Forlì, Parma) con la finalità di determinare l’impatto in termini clinico-funzionali e psicosociali che la partecipazione alle attività teatrali produce sugli utenti; fornire agli operatori dei DSM strumenti per raccogliere in maniera sistematica e standardizzata informazioni sui propri utenti; consentire agli operatori di pensare a una progettazione mirata sulla base dei risultati raccolti.

La terza parte del Dossier (Capitolo 4) descrive il secondo studio di valutazione di esito del Progetto, questa volta su scala regionale e rivolto ai Dipartimenti di salute mentale di sette Aziende USL (Piacenza, Reggio Emilia, Parma, Ferrara, Imola, Forlì e Rimini): le caratteristiche sono le medesime dello studio pilota e i risultati precedenti risultano parzialmente confermati. Lo studio è completato da un’indagine qualitativa svolta presso il DSM dell’Azienda USL di Bologna, nella quale le caratteristiche strutturali del Progetto teatrale non consentivano
di effettuare una rilevazione strettamente quantitativa come quella applicata nelle altre Aziende.

Le riflessioni conclusive (Capitolo 5) riprendono gli elementi emersi dalle valutazioni effettuate focalizzandosi sugli impatti positivi rilevati, sulla possibilità di introdurre nelle Aziende sanitarie l’abitudine alla valutazione di esito (sia come analisi dell’efficienza dei percorsi riabilitativi, sia come strumento per la programmazione dei percorsi stessi) e sulle difficoltà riscontrate nell’implementazione degli studi descritti - tanto dal punto di vista metodologico quanto da quello dell’incorporare uno strumento di valutazione multidimensionale nella pratica lavorativa quotidiana.

 

Data di pubblicazione:
23/04/2015
Tipo di pubblicazione:
rapporti, linee guida, documenti tecnici
Scarica la pubblicazione:
download (PDF, 1.72 MB)

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina