Seguici su

Uso di antibiotici e resistenze antimicrobiche in età pediatrica. Rapporto Emilia-Romagna 2009

[2011]
Descrizione/Abstract:

Il 2009 è stato caratterizzato da un’impennata dei consumi di antibiotici sistemici nei bambini di età compresa tra 3 e 14 anni. L’aumento delle prescrizioni si concentra nei mesi di ottobre e novembre, simultaneamente alla maggiore attività del virus influenzale pandemico H1N1. Negli anni precedenti, caratterizzati dalla implementazione del Progetto ProBA (Progetto Bambini e antibiotici), le prescrizioni di antibiotici in età pediatrica erano risultate stabili, mentre erano significativamente aumentate nel resto della popolazione.

Nel periodo 2003-2009 si registra un significativo incremento della prescrizione di amoxicillina associata ad acido clavulanico che è l’antibiotico più utilizzato in regione. Nel 2009 questo farmaco rappresenta più di un terzo di tutte le prescrizioni di antibiotici in età pediatrica.

Nel periodo 2005-2009, la resistenza di Streptococcus pneumoniae a penicillina risulta stabile. Si osserva un significativo trend in riduzione della resistenza di Streptococcus pyogenes e S. pneumoniae a eritromicina. Aumenta significativamente la resistenza di Haemophilus influenzae ad amoxicillina.

L’amoxicillina, che rappresenta solo un quarto delle prescrizioni antibiotiche, è da considerarsi il farmaco di prima scelta per il trattamento di otite media acuta (OMA) e faringotonsillite streptococcica, come indicato dalle linee guida regionali.

 

Data di pubblicazione:
01/06/2011
Tipo di pubblicazione:
rapporti, linee guida, documenti tecnici
Lingua della pubblicazione:
Italiano
Scarica la pubblicazione:
download (PDF, 0.42 MB)

Azioni sul documento

pubblicato il 2011/04/01 00:00:00 GMT+2 ultima modifica 2019-01-15T13:08:54+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina