Seguici su

MyHealth

Models to engage Migrants, Refugees and Ethnic Minorities in their health, through Community Empowerment and Learning Alliance

logo-myhealth.png

 

MyHealth è un progetto europeo finanziato dallo European Union's Health Programme 2014-2020 inteso a migliorare l’accesso alle cure sanitarie da parte di migranti, rifugiati e minoranze etniche di “primo approdo” (giunti in Europa da meno di 5 anni), in particolare donne e minori non accompagnati.

La promozione del benessere e l'accesso a servizi sanitari e sociali di qualità sono spesso limitati per le popolazioni a rischio. Il livello di salute dei migranti è molto più basso e caratterizzato da uno scarso accesso ai servizi sanitari e sociosanitari. Le difficoltà nell'accesso derivano da varie cause, tra cui: barriere linguistiche, mancanza di comprensione di culture diverse, esclusione sociale, mancanza di documentazione, burocrazia e difficoltà economiche. Migranti vulnerabili e rifugiati costituiscono un gruppo eterogeneo che affronta innumerevoli sfide in materia di salute. 

La Regione Emilia-Romagna - Agenzia sanitaria e sociale è partner italiano del progetto che coinvolge in totale 11 partner provenienti da 7 Paesi europei: Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Spagna, Regno Unito, Repubblica Ceca. In particolare, la Regione Emilia-Romagna è responsabile per le attività che riguardano la mappatura della rete di stakeholder, servizi per migranti, progetti comunitari locali e ICT tools (siti internet e app per smartphone).

Tale mappatura è attualmente in corso tramite la diffusione di questionari online. Il database risultante sarà georeferenziato e andrà a costituire il contenuto di una mappa interattiva disponibile su sito web e app per smartphone a livello europeo, con i principali siti di riferimento (campi profughi, uffici delle ONG, servizi sanitari e sociali, ecc.) che forniscono sostegno ai migranti e ai rifugiati.

Il progetto prevede inoltre attività di rilevazione dei bisogni, di modellizzazione di interventi sanitari e di interventi comunitari di promozione alla salute in tre siti europei (Barcellona, Berlino, Brno) con possibilità di adattamento e replica in territorio regionale.

Durante i 3 anni di durata del progetto saranno coinvolte – attraverso un approccio partecipativo e user-centered – le principali realtà che a vario titolo interagiscono con migranti e rifugiati: strutture sanitarie, servizi sociali, progetti del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR), ricercatori, cooperative, associazioni di migranti, organizzazioni governative e non governative. Il Progetto lavora pertanto per promuovere l’interazione e il rafforzamento di diverse discipline sanitarie, ma anche lo sviluppo di nuove applicazioni mobili e di strumenti digitali. 

 

MyHealth è uno dei tre progetti finanziati nella call 2016 del Terzo Programma di salute pubblica con un budget complessivo di oltre 1.4 milioni di Euro ed è coordinato dalla Fundació Institut de Recerca Hospital Universitari Vall d'Hebron. 

 

Obiettivi

  • sviluppare una mappa interattiva completa che illustri: 
    • le principali problematiche sanitarie, gli attori principali e gli stakeholder
    • i servizi di riferimento in materia di migranti
    • aspetti legali e organizzativi dei sistemi sanitari nei paesi partner
    • gli strumenti ICT disponibili
  • definire chiaramente gli attuali problemi di salute dei migranti presi in carico dai servizi sanitari
  • definire e sviluppare strategie di intervento sanitario nella salute mentale e rispetto alle malattie trasmissibili e non trasmissibili, utilizzando un approccio sanitario comunitario
  • sviluppare una piattaforma ICT per supportare gli strumenti, migliorare lo sviluppo delle applicazioni sanitarie e diffondere le informazioni sulla salute
  • implementare strategie e modelli definiti dallo studio pilota condotto nelle strutture sanitarie che partecipano al progetto
  • formare e coinvolgere gli attori chiave (dall’utenza al management) del sistema sanitario.
    garantire e gestire comunicazione efficace e diffusione per i risultati raggiunti da MyHealth

Destinatari

  • migranti vulnerabili e rifugiati, in particolare donne e minori non accompagnati
  • gruppi di pazienti e di advocacy (ad esempio associazioni di pazienti, associazioni di immigrati)
  • professionisti sanitari e sociosanitari
  • Organizzazioni non governative
  • piattaforme sociali
  • Governi e Agenzie di salute internazionali
  • ricercatori sociali

Principali prodotti

  • Mappa interattiva online
  • Studio pilota sullo stato attuale di salute dei migranti
  • Raccolta di best practice per la promozione della salute
  • Valutazione dei modelli pilota
  • Guida all'integrazione delle soluzioni ICT per immigrati vulnerabili e rifugiati

 

Partner di progetto

Fundacio Hospital Universitari Vall D’hebron-Institut de Recerca (VHIR)
coordinatore di progetto

Spagna
Institut Catala de la Salut (ICS-HUVH) Spagna
Asserta Global Healthcare Solutions (Asserta) Spagna
Charite-Universitaetsmedizin Berlin (CHARITE) Germania
Florencia Young und Maria Luisa Di Como Gbr (Migrantas) Germania
Syn Eirmos NGO of Social Solidarity Astiki Etairia (SYN-EIRMOS) Grecia
European Institute of Women’s Health (EIWH) Irlanda
Regione Emilia-Romagna, Agenzia sanitaria e sociale regionale (RER, ASSR) Italia
Migrants Resource Centre  Regno Unito
University of Greenwich (UoG) Regno Unito
Fakultni Nemocine U Sv. Anny V Brne (FNUSA) Repubblica Ceca

 

 

Materiali del progetto e questionari online

 

Siti di riferimento

 

    Azioni sul documento

    pubblicato il 2017/07/06 12:10:00 GMT+2 ultima modifica 2019-11-04T16:38:57+02:00

    Valuta il sito

    Non hai trovato quello che cerchi ?

    Piè di pagina