Seguici su

RERSUS

Progetto Strategico - Cure intermedie: confronto e trasferimento di strumenti organizzativo-gestionali tra Italia e Brasile

rersus.jpgIl Progetto Strategico RERSUS, della durata da dicembre 2018 a dicembre 2019, è stato approvato dalla Giunta Regionale con la Determina n.20729 del 10/12/2018, e co-finanziato nell’ambito dell’“Avviso Progetti Strategici anno 2018 – D.G.R. 1814/2018 del 29/10/2018” attraverso una collaborazione tra il Servizio Coordinamento delle Politiche Europee, Programmazione, Cooperazione, Valutazione (Direzione Generale Risorse, Europa, Innovazione e Istituzioni) e la Direzione Generale Cura della Persona, Salute e Welfare.

La proposta progettuale nasce nell’ambito di una collaborazione in area sanitaria e sociale tra la Regione Emilia-Romagna (Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale, Direzione Generale Cura della Persona, Salute e Welfare) e diverse istituzioni brasiliane, avviata dal 2014 attraverso il Laboratorio Italo-Brasiliano di formazione, ricerca e pratiche in Salute Collettiva, un dispositivo di cooperazione inter-istituzionale tra i due paesi, con l’obiettivo di promuovere collaborazioni e scambio di conoscenze e competenze attraverso attività di formazione, ricerca e valutazione applicate ai sistemi sanitari brasiliano e italiano (RER).

Il progetto si inserisce nel contesto dei cambiamenti demografici della popolazione brasiliana e delle nuove esigenze sanitarie della popolazione. Attraverso un processo di collaborazione tra referenti brasiliani e della Regione Emilia-Romagna, la proposta nasce dalla necessità di sviluppare competenze per l’organizzazione del sistema di cure intermedie in Brasile e dal forte interesse per l’esperienza regionale all’interno dell’ampio insieme di riforme dell’Assistenza Territoriale e dei recenti indirizzi adottati secondo un approccio di politiche integrate/intersettoriali e di prossimità.

Il progetto propone la sperimentazione di un modello di cure intermedie nei municipi brasiliani di Niterói e di Nova Friburgo, Stato di Rio de Janeiro, attraverso il trasferimento di competenze organizzativo-gestionali utili allo sviluppo di un’assistenza territoriale integrata. Mediante attività di ricerca-formazione-intervento e in una prospettiva di reciprocità e scambio tra il contesto regionale e brasiliano, obiettivo del progetto è favorire l’implementazione di unità pilota di cure intermedie nei comuni di Niterói e Nova Friburgo, coinvolgendo la popolazione locale in una logica di sviluppo territoriale integrato.

  

I partner di Progetto

Capofila AIFO, Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau

Partner del territorio regionale

  • Comune di Castelfranco Emilia
  • Alma Mater Studiorum - Università di Bologna/ Centro Studi e ricerche in salute internazionale e interculturale
  • Università degli Studi di Parma
  • Azienda Unità sanitaria Locale di Modena (Ospedale di Comunità di Castelfranco)
  • Azienda Unità sanitaria Locale di Parma (Ospedale di Comunità di San Secondo Parmense)
  • Azienda Unità Sanitaria Locale della Romagna (Ospedale di Comunità di Forlimpopoli)
Partner brasiliani
  • Associação Brasil Saúde e Ação - BRASA
  • Universidade Federal Fluminense

 

Prodotti

Link suggeriti

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/17 17:41:00 GMT+2 ultima modifica 2020-06-04T20:12:48+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina