Seguici su

Dossier n. 69/2002 - Materiali documentari per l'educazione alla salute. Archivio storico 1970-2000

Descrizione/Abstract:

Presso l´Assessorato alla sanità dell´Emilia-Romagna a partire dagli anni ´70 sono stati raccolti materiali documentari riguardanti iniziative e progetti di educazione sanitaria.

Questi materiali sono oggi conservati nella Biblioteca dell´Agenzia sanitaria regionale, assieme a quelli raccolti nel censimento dei progetti di educazione alla salute nelle Aziende sanitarie regionali per gli anni 1995-1997 e che sono consultabili nella bancadati Cesare.

Si tratta di un patrimonio di particolare rilevanza, sia per le implicazioni storiche e istituzionali che lo hanno determinato, sia per il suo carattere non convenzionale.

Per garantirne la conservazione, ma soprattutto per favorirne la diffusione fra i diversi soggetti (Aziende sanitarie, scuole, Enti locali, associazioni, ecc.) interessati alla materia, si è prodotto il presente Catalogo che è frutto della collaborazione di documentalisti e di esperti nel campo dell´educazione e della promozione della salute.

Il catalogo è strutturato in tre parti, ciascuna relativa alle tre tipologie di materiali:

  • libri e opuscoli: n. 249 schede bibliografiche (19,8%) raggruppate per area tematica in sequenza alfabetica;
  • materiali non librari (74 audiovisivi, 49 raccolte di diapositive e 3 audiocassette): n. 124 schede (9,9%);
  • materiali grigi: n. 882 schede (70,3%) nelle quali sono indicati i tipi di materiali, il numero di faldone che li contiene e il numero progressivo del documento.

Tutti i materiali librari sono stati indicizzati con la terminologia descrittiva adottata nel Thesaurus per la prevenzione, catalogati e archiviati nella bancadati DOC del catalogo della biblioteca.

I materiali non librari, prevalentemente audiovisivi in VHS, audiocassette, diapositive e film, sono stati indicizzati e catalogati secondo gli standard internazionali ISBD NBM e archiviati nella bancadati DOC.

Il trattamento dei materiali minori, invece, che presentano i connotati tipici dei documenti d´archivio, ha presentato maggiori complessità. Si è dovuto, infatti, ricostruire l´integrità delle raccolte rispetto al processo logico di sedimentazione documentaria, valutarne l´aspetto fisico e soprattutto la validità dei contenuti. Ciò ha comportato lo scarto del materiale improprio (esemplari deteriorati, doppioni, materiali incongrui o di quelle tipologie reperibili da fonti alternative, come ad esempio le norme o i testi di legge). Nel 16% dei casi non è stato possibile identificare la data di produzione.

Per la descrizione dei materiali grigi sono stati utilizzati alcuni campi della bancadati Cesare sull´educazione alla salute. In particolare il titolo, il soggetto/ente-autore, l´anno di realizzazione, la tipologia del documento e l´area tematica.

Questa collezione di documentazione storica costituisce, quindi, una sezione della bancadati Cesare, che è possibile consultare in forma autonoma oppure interrogare nel contesto dell´intero archivio per estrarre informazioni più complessive.

Nella tipologia materiali grigi sono compresi documenti di vario tipo tra cui: relazioni, progetti, articoli, delibere, rapporti tecnici, ecc. Oltre il 30% dei documenti grigi è costituito da relazioni che i Servizi sanitari hanno redatto a conclusione dei loro interventi di educazione alla salute. Sono presenti inoltre 140 progetti. Attraverso l´analisi dei dati sulle relazioni e sui progetti è possibile ricostruire quali siano stati i percorsi di progettazione, non solo sotto il profilo territoriale, ma anche in senso temporale.

Moltissimi sono gli argomenti trattati. I più frequenti sono la prevenzione dell´HIV, la programmazione degli interventi e gli aspetti metodologici, l´igiene degli alimenti, la prevenzione delle dipendenze patologiche (alcool, fumo, droghe), gli incidenti stradali, il disagio giovanile.

E´ da notare, infine, che i materiali minori sono rappresentati in modo significativo negli anni ´80 e ´90, che gli audiovisivi sono presenti solo a partire dalla seconda metà degli anni ´80 e che i libri sono concentrati soprattutto negli anni ´90. L´anno in cui sono stati prodotti più materiali è il 1993.

 

Data di pubblicazione:
25/10/2002
Tipo di pubblicazione:
rapporti, linee guida, documenti tecnici
Scarica la pubblicazione:
download (PDF, 1.30 MB)

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina