Seguici su

SIChER: infezioni del sito chirurgico

Online il rapporto sulle infezioni del sito chirurgico con i dati della sorveglianza 2019

È disponibile il nuovo rapporto del sistema SIChER che raccoglie annualmente i dati sulla sorveglianza delle infezioni del sito chirurgico in Emilia-Romagna. Come dimostrato da studi scientifici e verificato nel contesto regionale, a questa attività si associa una riduzione nel tempo del rischio di infezione.

Nel 2019, la copertura della sorveglianza SIChER è stata consolidata, migliorando ulteriormente la rappresentatività del sistema. Il collegamento con gli altri flussi informativi del Sistema informativo Politiche per la salute e politiche sociali (SISEPS) consente di migliorare la qualità dei dati raccolti e le possibilità di analisi. Infatti, l’algoritmo basato sul linkage dei dati SIChER con quelli di altri flussi correnti (SDO, LAB e PS) ha consentito di identificare un numero significativo di infezioni probabili non segnalate che, dopo rivalutazione dalle Aziende sanitarie, sono state, nella maggior parte dei casi, confermate e inserite nel database regionale.

Nel 2019, in Emilia-Romagna sono stati raccolti dati su 141.658 procedure relative a 41 categorie chirurgiche in 48 presidi ospedalieri e rappresentano, per le categorie sorvegliate,l’80,5% dell’attività chirurgica regionale in ospedali pubblici. Sono state descritte 1.378 infezioni del sito chirurgico, equivalenti ad un rischio complessivo di infezione dell’1,1%, che nel 43,3% dei casi coinvolge i tessuti profondi o gli organi/spazi interessati dall’intervento.

Come emerge dal rapporto, il collegamento diretto con la scheda di dimissione ospedaliera rende più efficace la sorveglianza, permette di stimare con maggiore precisione la copertura e di implementare strumenti finalizzati al miglioramento. Anche nel 2019 si osserva un miglioramento costante della copertura, con un aumento ulteriore del numero di procedure sottoposte a sorveglianza. Sebbene permangano alcune difficoltà, in contesti locali oppure in specifiche aree chirurgiche, in generale si registra un miglioramento della sorveglianza in termini di copertura e capacità di rilevare le infezioni. È auspicabile che nel futuro la sorveglianza, con gli sforzi congiunti a livello centrale e periferico e il ricorso sistematico all’algoritmo finalizzato all’identificazione di infezioni non segnalate in SIChER, possa raggiungere un’accuratezza e completezza ottimali.

 

Vedi anche

Azioni 

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/09/02 12:20:00 GMT+2 ultima modifica 2020-09-02T12:29:06+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina