Seguici su

Prioritarizzazione dei quesiti di ricerca

L’obiettivo generale del progetto è la messa a punto di una metodologia che, per aree di interesse, permetta di costruire un’agenda regionale per il finanziamento della ricerca scientifica.

La Legge regionale n. 29 del 2004 ha individuato la ricerca condotta nelle strutture del Sistema sanitario regionale (SSR) come una delle funzioni istituzionali proprie di tutte le Aziende sanitarie e IRCCS, al pari dell’assistenza sanitaria e delle attività di formazione. L’attività di ricerca e innovazione costituisce infatti condizione essenziale per lo sviluppo e il miglioramento continuo della qualità dei servizi sanitari, consentendo di accogliere tempestivamente, in modo efficace e appropriato al proprio contesto le innovazioni e di orientarne l’applicazione verso i bisogni assistenziali prioritari.

L’individuazione dei temi sui quali investire in ricerca è un punto essenziale per la ricerca clinica innovativa e per quella rivolta allo sviluppo dei servizi sanitari; è un’attività molto complessa che richiede non solo un’analisi puntuale del “burden of disease” ma soprattutto l’identificazione dei gap della ricerca attraverso un processo e una metodologia ben definiti.

Tale attività è cruciale al fine di evitare di produrre ricerche ridonati e inutili e evitare sprechi futuri; per tale motivo diversi enti finanziatori della ricerca scientifica stanno cercando di affrontare il problema e trovare una soluzione. Anche la campagna Lancet-REWARD (Reduce research Waste And Reward Diligence) tra le 5 raccomandazioni per aumentare il ritorno di investimenti della ricerca mette in evidenzia la “rilevanza della ricerca” intesa in termini di priorità per il paziente.

La costruzione di un framework per l’identificazione dei gap della ricerca e la prioritarizzazione dei quesiti, allo scopo di creare un’agenda di ricerca all'interno di aree tematiche specifiche quale quella delle tecnologie innovative, risulta pertanto fondamentale per la programmazione della ricerca futura nell’ambito dell’Emilia-Romagna.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/07 15:05:00 GMT+2 ultima modifica 2019-12-06T17:33:25+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina