Seguici su

Promuovere la ricerca nel SSR

  

“Una grande organizzazione in continua evoluzione come il Servizio Sanitario Nazionale non può fare a meno della ricerca e della formazione “. Questo è il principio che ispira la Legge regionale n. 29 del 2004, che individua la ricerca nelle strutture del Servizio sanitario regionale come una funzione istituzionale propria di tutte le Aziende sanitarie e degli IRCCS, al pari dell’assistenza sanitaria e della formazione.

A partire dal 2005 sono state intraprese azioni mirate a promuovere il governo della ricerca, quali l’attribuzione al Collegio di Direzione delle Aziende sanitarie di competenze anche relative alla ricerca, lo sviluppo di linee specifiche di indirizzo (DGR n. 1066/2009 “La ricerca come attività istituzionale del SSR”), il finanziamento di programmi e progetti con fondi regionali dedicati (Programma Ricerca e Innovazione dell’Emilia-Romagna – PRI-ER, il Programma di ricerca Regione Università – PrRU, il Fondo per la Modernizzazione).

Negli ultimi tre anni è stato avviato un percorso per rilanciare ricerca e innovazione nel Servizio sanitario, i cui aspetti più qualificanti sono la riorganizzazione dei Comitati etici con la creazione di un Comitato etico regionale di indirizzo (DGR 2327/2016) e la ridefinizione del Sistema di Ricerca e Innovazione nel SSR (DGR 910/2019).

L’Agenzia sanitaria e sociale promuove e governa la ricerca sanitaria nelle Aziende sanitarie e negli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, con l’obiettivo di incentivare attività di ricerca utili a promuovere l’innovazione continua nel Servizio sanitario regionale e un livello elevato di qualità delle cure.

In particolare, le attività dell’Agenzia sanitaria e sociale in questo ambito sono orientate a:

  • attuare la DGR 910/2019 che ha definito il Sistema Ricerca e Innovazione nel SSR (SIRIS-ER) e coordinare e supportare le attività dei nuovi organismi regionali per la ricerca e l’innovazione da questa individuati (Comitato Strategico, Comitato Tecnico, Consulta degli IRCCS), coordinare e supportare le attività del Comitato etico regionale di indirizzo e mettere a disposizione dei Comitati Etici la nuova piattaforma informatizzata regionale SIRER
  • descrivere l’epidemiologia della ricerca a livello regionale e monitorare le attività di ricerca
  • partecipare a reti per l’internazionalizzazione delle attività di ricerca e a progetti europei. 

 

Coordinamento: Direzione Agenzia sanitaria e sociale regionale
e-mail AsrDirgen@regione.emilia-romagna.it

  

Per approfondire, estratto dal Piano triennale  (pdf, 689.31 KB)

Documenti e pubblicazioni | Normativa di riferimento | Eventi


Sistema Ricerca e innovazione nel SSR (SIRIS-ER)

Nel triennio 2016-2018 è stato avviato un processo di rinnovamento e rilancio del sistema regionale della ricerca nel Servizio sanitario dell'Emilia-Romagna. L'Agenzia sanitaria e sociale è impegnata in particolare nel dare attuazione alle prime azioni individuate dal documento di riordino del sistema. Per saperne di più 

 


Comitati etici

Nel 2016 la Regione Emilia-Romagna ha avviato un processo di riordino dei Comitati etici e dei loro rapporti con le Aziende sanitarie e con la Regione, in previsione anche, a livello nazionale, della nuova legge sulla sperimentazione (Legge 3/2018) e del Regolamento europeo n. 536/2014 relativo alla sperimentazione clinica di medicinali per uso umano. Per saperne di più 

 


Piattaforma regionale sulla ricerca sanitaria in Emilia-Romagna (SIRER)

L'Agenzia sanitaria e sociale è impegnata a diffondere tempestivamente le informazioni sulle attività condotte dai ricercatori del Servizio sanitario regionale, attraverso la messa a regime di un sistema informativo di gestione e monitoraggio della ricerca, tenendo conto anche dell’esperienza maturata con l’Anagrafe regionale della ricerca. Per saperne di più 

 


Prioritarizzazione e impatto della ricerca

L’Agenzia sanitaria e sociale è impegnata nel promuovere azioni per individuare metodi espliciti per la prioritarizzazione dei bisogni di ricerca e per valutare l’impatto delle attività di ricerca. Per saperne di più

  


Supporto giuridico-contabile alle attività dei progetti di ricerca

Su mandato della Direzione generale Cura della persona, salute e welfare, l’Agenzia sanitaria e sociale regionale garantisce ai professionisti del Servizio sanitario regionale supporto tecnico e amministrativo per la presentazione e gestione di progetti di ricerca a finanziamento statale (Destinatario Istituzionale: Regione Emilia-Romagna). Per saperne di più

 


Programmi e reti internazionali di ricerca

Da anni la Regione Emilia-Romagna favorisce la partecipazione delle proprie Aziende sanitarie e degli IRCCS a programmi e reti internazionali di ricerca, sostenendo iniziative di cooperazione e confronto con altri sistemi sanitari.

  • EIP-AHA - Partenariato europeo per l’innovazione sull’invecchiamento sano e attivo
  • EUREGHA - European Regional and Local Health Authorities
  • PRO.M.I.S - Programma Mattone Internazionale Salute 

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/08/26 09:50:00 GMT+2 ultima modifica 2020-04-29T11:34:34+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina