Antibioticoresistenza e infezioni

Cosa fa la Regione

Le infezioni correlate all’assistenza (ICA) rappresentano un problema prioritario di salute pubblica per la loro frequenza e gravità. Hanno infatti un impatto rilevante sulle popolazioni e sui sistemi sanitari in termini di morbosità, mortalità e costi attribuibili.

La situazione si è aggravata negli ultimi anni, diventando una vera e propria emergenza globale, a causa della carenza di nuovi antibiotici e della rapida diffusione di microrganismi multi-resistenti a questi farmaci. Ogni anno nel mondo si associano quasi 5 milioni di morti alla resistenza antimicrobica (AMR). La resistenza si verifica quando batteri, virus, funghi e parassiti cambiano nel tempo e non rispondono più ai trattamenti esistenti.

L'OMS, nel 2019, ha descritto questo fenomeno come una delle dieci principali minacce globali per la salute pubblica, una minaccia che la scienza sta cercando di porre sotto controllo.

Il piano di contrasto all’antibioticoresistenza

La Regione Emilia-Romagna, da quasi 20 anni, sviluppa e implementa strumenti e sistemi innovativi per la sorveglianza e il controllo delle ICA e dell’AMR, che rispondano a quanto raccomandato dall’European Center for Disease Control e al Piano nazionale di contrasto all’antibioticoresistenza (PnCAR). In particolare, il PnCAR 2022-2025 fornisce le linee strategiche e le indicazioni operative per affrontare le emergenze dell’AMR e delle ICA nei prossimi anni, seguendo un approccio multidisciplinare e una visione One Health.

L'Emilia-Romagna partecipa al tavolo interregionale e al gruppo nazionale di coordinamento per l’implementazione del PnCAR contribuendone all’attuazione, rafforzando le azioni avviate, attivando interventi in ambiti nuovi e prioritari e collaborando con i diversi gruppi di lavoro tematici.

In attuazione a quanto richiesto dal PnCAR, la Regione ha inoltre istituito il gruppo tecnico di lavoro per implementare il Piano regionale di contrasto all’antimicrobicoresistenza (PrCAR)Il Settore Innovazione nei servizi sanitari e sociali supporta e coordina le attività di implementazione attraverso:

  • Progettazione e consolidamento dei sistemi di sorveglianza delle infezioni correlate all’assistenza e dell’antibioticoresistenza.
  • Sviluppo di attività formative.
  • Diffusione di materiale informativo.
  • Cooperazione a progetti nazionali e internazionali.

Il Settore Innovazione nei servizi sanitari e sociali, in collaborazione con tutti i Settori della Direzione generale Cura della persona, salute e welfare e le Aziende sanitarie pubbliche della Regione, è impegnato a rafforzare tutte le azioni già implementate e a promuovere nuove modalità di interventi per contrastare l'antibioticoresistenza e la prevenzione delle ICA.

Contenuti correlati

  • Costruiamo salute
    Il portale sul piano regionale della prevenzione (PrP) 2021-2025 in Emilia-Romagna. Salute in tutte le politiche.

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-01-26T11:00:45+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina